ROMA: “morto” si sveglia durante il suo funerale e si lancia sul prete

Advertisement

roma-1024x535La storia che vi raccontiamo oggi è avvenuta a Roma, in una chiesa in zona Prati. Il protagonista è Flavio M., un uomo di 53 anni. L’uomo era stato dichiarato morto dai medici legali da due giorni per un malore improvviso che lo aveva colto proprio in casa mentre era con la moglie. Quando il funerale era ormai agli sgoccioli, la bara ha iniziato a muoversi. Il morto, o presunto tale, è riuscito ad uscire dalla trappola mortale, poiché non era stata fatta ancora la saldatura allo stagno al coperto di zinco e le viti che chiudevano il legno erano solamente appuntate.

Advertisement

I presenti sono rimasti tutti a bocca aperta, nessuno si aspettava minimamente di assistere a qualcosa del genere. Un vero e proprio miracolo. “Ero lì, in prima fila, non credevo ai miei occhi, ero pietrificato, come del resto tutti. In primis ha emesso dei mugugni, poi abbiamo visto la bara muoversi e successivamente aprirsi, quando è riuscito ad aprire la bara si è alzato, si è guardato in torno e poi si è scagliato contro il prete!”.

Il sacerdote non ha avuto lesioni gravi. Lui pensava di andare a celebrare un funerale, ma non immaginava di dover subire l’aggressione. L’ex morto dopo la colluttazione ha perso i sensi ed è stato portato all’ospedale, per lui nessun pericolo, è sano come un pesce, oltre ogni migliore speranza.

Advertisement