Vi ricordate di Johnny Dorelli? Ecco dove lo ritroviamo

Advertisement

Johnny Dorelli è un personaggio molto importanti della tv italiana, diventato famoso tra gli anni 50 e i 60. Lui è stato uno dei primi showman della tv ma anche un bravo attore, ballerino, intrattenitore ed anche un maestro della musica importata dall’America, infatti è stato per lungo tempo considerato il “ Sinatra italiano”,

Johnny Dorelli ovvero Giorgio Domenico Guidi è nato a Meda in Lombardia nel 1937, ha trasforso l’infanzia in America. Eredita l’amore per la musica dal padre, un apprezzato tenore, lui inizia a studiare contrabbasso e pianoforte alla High School of Music and Art di New York. Si fa notare subito ed a 14 anni fa la sua prima incisione. Rientrato in Italia ancora 20enne, viene notato da Teddy Reno che gli fa incidere cover di canzoni americane tradotte, un genere e uno stile totalmente nuovo per la musica del tempo, così inizia la sua carriera italiana nella musica.

Dopo aver vinto anche alcune edizioni di Sanremo e dopo essere diventato popolarissimo nel campo della musica, decide di entrare in televisione partecipando come cast fisso a “Buone Vacanze” dalla tv passa anche al cinema partecipando a varie pellicole come: Totò Peppino e le fanatiche, Mi faccio la barca, Bollenti spiriti, Dio li fa poi li accoppia e Occhio malocchio prezzemolo e finocchio.

Advertisement

La vita sentimentale di Dorelli è stata davvero unico, innamoratissimo di Gloria Guida, il loro è uno dei matrimoni più longevi della storia dello spettacolo. La Guida è però arrivata dopo Catherine Spaak con cui ha avuto un figlio Gabriele, mentre dall’amore con Gloria Guida è nata Guendalina. Ma Dorelli ha anche un altro figlio Gianluca nato dalla sua prima relazione, quella con Lauretta Masiero.

Dagli anni ’80, Dorelli si dedica alle composizioni teatrali. Dorelli a febbraio ha compiuto 80 anni è considerato ancora un grande artista italiano a tuttotondo.
Una delle sue ultime foto risale proprio al giorno del suo compleanno mentre è in compagnia del figlio.
Eccolo:

[Fonte consultata: thesocialpost]

Advertisement